venerdì 21 marzo 2014

Le piazze più belle dei Borghi in Italia


Padova Prato della Valle: è una grande piazza ellittica che, oltre ad essere la maggiore piazza padovana, è una delle più grandi d'Europa, con un grande spazio caratterizzato da un'isola verde centrale, chiamata Isola Memmia in onore del podestà che commissionò i lavori. La piazza è circondata da un canale ornato da 78 statue con 8 piedistalli sormontati da obelischi e 2 vuoti. Tra le altre statue ci sono quelle di Torquato Tasso, Andrea Mantegna, Ludovico Ariosto, Francesco Petrarca, Galileo Galilei, Antonio Canova. Quattro viali attraversano il Prato su piccoli ponti, per arrivare al centro dell'isolotto, la sistemazione si rifà alla tradizione veneta del giardino patrizio. Di grande interesse sono alcuni monumenti che si affacciano sul Prato della Valle: la Basilica benedettina di Santa Giustina, la Loggia Amulea in stile neoclassico fatta costruire dal Comune di Padova e molti palazzi costruiti tra il Quattrocento e l'Ottocento. E’ una bellissima piazza di grande effetto scenografico.

Ascoli Piceno Piazza del Popolo: è un isola pedonale rettangolare in stile rinascimentale, la sua sistemazione avvenne nel 1507 per volere del  governatore pontificio Raniero de’ Ranieri, che dispose la costruzione di portici a colonne ed arcate. La Piazza è circondata da edifici rinascimentali, da portici e con l’imponente Palazzo dei Capitano con la bella torre merlata, molto bella è la pavimentazione in travertino. Gli edifici più importanti della Piazza rappresentano i tre poteri: politico il Palazzo dei Capitani del Popolo, religioso la Chiesa di S. Francesco con l’Edicola della Madonna di Reggio e commerciale la Loggia dei Mercanti.

Vigevano Piazza Ducale: Ludovico Forza detto “Il Moro” fece costruire alla fine del 1400 questa bella piazza anche se oggi non rispecchia del tutto il progetto rinascimentale. La Piazza, con la particolare pavimentazione, è circondata da portici ad arcate, sorretti da 84 colonne con capitelli lavorati e tutti differenti fra loro. Interessanti i palazzi, i portici e il Duomo, dalla Piazza Ducale si ha all’accesso principale del Castello Visconteo Sforzesco, salendo lo scalone, che si trova sotto la Torre del Bramante, si può infatti accedere al cortile del Castello e visitare gli spazi o salire sulla Torre per un visione  di tutta la città.

Pistoia Piazza del Duomo: questa singolare Piazza è delimitata da edifici medievali ed è dominata dal campanile di 67 m e da cui si può godere di una bellissima vista panoramica della città. Da vedere il Palazzo Comunale, risalente a fine XIII secolo, con il museo civico, il Palazzo Pretorio con il loggiato decorato a fresco e a tempera arricchito dagli stemmi dei podestà, la Basilica di San Zeno, edificata prima del XI secolo, fu ricostruita in stile romanico - pisano tra il XII e il XIII secolo con le due statue marmoree dei santi patroni: San Zeno e San Jacopo mentre in una rientranza laterale della piazza, si innalza il Battistero, con fasce di marmo bianco e verde, progettato da Andrea Pisano ed ultimato nel XIV secolo. Questa bella Piazza si potrebbe definire il centro storico artistico della città di Pistoia.

Nessun commento:

Posta un commento